Il Consiglio Direttivo della Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux esprime preoccupazione per le eclatanti ed improvvide modalità con le quali si è proceduto al fermo di un professore di scuola media di un istituto scolastico di Soliera nella giornata di giovedì scorso.

La notizia ha avuto grande eco sui media locali e, secondo quanto si apprende, il fermo del professore sarebbe avvenuto di fronte all’istituto ove lavorava, in orario prossimo all’inizio delle lezioni e davanti a diversi genitori che accompagnavano i propri figli a scuola.

Non è, ovviamente, nostra intenzione occuparci del merito della vicenda, che non è a noi nota e sulla quale il procedimento penale avrà il proprio corso con gli strumenti di accertamento che gli appartengono e nel rispetto del diritto di difesa.

La vicenda è tuttavia di una inaudita gravità, poiché si tratta un presunto innocente come colpevole, esponendolo ad una degradazione ed umiliazione della propria dignità personale senza alcuna esigenza cautelare o investigativa: non risulta che il professore sia stato ammanettato davanti a così tante persone e sul proprio luogo di lavoro in flagranza di reato, né che quell’atto non potesse essere compiuto in maniera riservata e presso il suo domicilio.

Non v’era dunque, evidentemente, alcuna ragione che giustificasse un intervento “spettacolare” e al di fuori di qualsiasi regola di buon senso prima ancora che di diritto.

I cittadini, ancorché sottoposti a procedimento penale o addirittura a misure di privazione della loro libertà personale, devono essere trattati con pieno rispetto dei loro diritti più intimi e della dignità della persona.

Ci chiediamo con preoccupazione chi abbia deciso di procedere all’esecuzione del provvedimento cautelare con modalità tanto gravi e da sanzionare.

I cittadini, ancorché sottoposti a procedimento penale o addirittura a misure di privazione della loro libertà personale, devono essere trattati con pieno rispetto dei loro diritti più intimi e della dignità della persona.

Ci chiediamo con preoccupazione chi abbia deciso di procedere all’esecuzione del provvedimento cautelare con modalità tanto inutilmente gravi e da sanzionare.

Il Consiglio direttivo della Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux


Segnaliamo l’iniziativa cui la Camera Penale di Modena ha deciso di partecipare, con il proprio patrocinio.

Ripartire dopo il carcere, formazione e lavoro. Questo è il tema del convegno online, che si svolgerà mercoledì 14 aprile dalle ore 16 alle 19.30, organizzato da Rete-studio-carcere: un’iniziativa nata da un gruppo di persone e di associazioni legate alle strutture penitenziarie di Modena e Castelfranco Emilia.
Dopo la rivolta dell’8 marzo 2020 al Sant’Anna di Modena, Rete-studio-carcere ha sentito l’urgenza di parlare alla città, in chiave propositiva, della sua zona d’ombra, del suo “quartiere negato” e a molti sconosciuto. Un’attenzione particolare è stata prestata al tema delle opportunità lavorative dentro e fuori il carcere, per rendere il carcere più utile a tutti.
Con la partecipazione di Maria Martone, direttrice della Casa di Reclusione di Castelfranco Emilia, di Giovanna Maltese Puccia, direttrice della Casa Circondariale di Modena, di rappresentanti degli enti locali e del mondo cooperativo e imprenditoriale, il convegno “Ripartire dopo il Carcere” si pone tre domande: Come favorire la creazione di linee produttive all’interno delle mura carcerarie, gestite da soggetti esterni? Come avviare una rete di aziende e soggetti produttivi della città con una logica di responsabilità sociale di impresa? Come privilegiare la formazione professionalizzante e l’orientamento al lavoro anche nella fase della detenzione? 
Solo affrontando tali questioni sarà possibile aprire prospettive di futuro ai detenuti, riscattando il periodo della reclusione e trasformandolo in tempo di ricostruzione personale e sociale. Non più il vuoto di un’attesa passiva e rabbiosa. Ne trarrà vantaggio la legalità della città e la sicurezza di tutti noi.
Per partecipare al convegno, occorre fare l’iscrizione gratuita a questo link: https://www.csionline.it/prodotto/ripartire-dopo-il-carcere-formazione-e-lavoro/

LOCANDINA [PDF]

Gli avvocati penalisti in astensione da ogni attività giudiziaria dal 29 al 31 marzo: seppure la digitalizzazione del processo è riforma da salutare favorevolmente, il sistema attuale comprime gravemente i diritti dei cittadini e le facoltà dei difensori.

La Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux aderisce alla protesta dell’Unione delle Camere Penali Italiane contro la compressione dei diritti difesa, recentemente causata dall’utilizzo di un malfunzionante sistema informatico per il deposito degli atti.


La pandemia in atto ha messo ancora in evidenza l’inadeguatezza strutturale del sistema giustizia, tecnologicamente arretrato e affidato a politiche miopi che, sino ad oggi, non erano state in grado di costruire un serio percorso di sfruttamento degli strumenti informatici a servizio del processo penale.


Nonostante l’impegno dell’avvocatura e delle autorità giudiziarie locali per favorire l’accesso digitale ai fascicoli ed il deposito a distanza degli atti, infatti, la recente introduzione da parte del Ministero della Giustizia del deposito obbligatorio degli atti attraverso un applicativo informatico ha messo a repentaglio, comprimendolo, il corretto esercizio delle facoltà difensive.

Il sistema informatico è nato già vecchio, non è stato pensato secondo logiche di praticità e risulta inadeguato sotto il profilo tecnico.


Gli Avvocati non possono agevolmente accreditarsi al sistema e ciò mette a repentaglio il rispetto dei termini processuali, i Pubblici Ministeri non hanno tempestiva contezza delle iniziative della difesa. Il deposito nel portale non è corredato da idonea certificazione comprovante l’esito positivo delle operazioni. Spesso, intervenuto il deposito della nomina, è comunque impossibile accedere ai fascicoli.

Il sistema, peraltro, troppo spesso risulta bloccato e del tutto inaccessibile.
I penalisti avevano proposto una soluzione ragionevole per consentire di ricorrere anche al deposito nelle forme tradizionali fino al raggiungimento della completa efficienza del sistema in tutto il territorio nazionale.


L’impossibilità di accedere – in assenza di puntuali e specifici accordi locali – anche alle modalità tradizionali di deposito e accesso ai fascicoli, in presenza di un evidente malfunzionamento dei portali, sta dunque determinando una grave lesione dei diritti dei cittadini sottoposti a procedimento penale e delle persone offese che non vedono garantita la loro rappresentanza e la loro difesa tecnica
.

Il quadro è aggravato dall’adozione di provvedimenti disomogenei sul territorio nazionale.


Per questi motivi i penalisti modenesi – ferma restando la piena disponibilità a collaborare per l’efficienza del sistema e l’adozione delle misure più idonee – aderiscono alla iniziativa di protesta nazionale, con l’auspicio che si possano ripristinare normali condizioni di esercizio delle proprie funzioni, per il supremo interesse dei cittadini.



(Il consiglio direttivo della Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux)

PRIMO INCONTRO: 30 APRILE 2021, ORE 16 “IL D.LGS 231/01: MODELLO DI ORGANIZZAZIONE E ORGANISMO DI  VIGILANZA”

Watch this video on YouTube.

SALUTI

DOTT. ANDREA BOSI

Assessore alla legalità del Comune di Modena

AVV.  ROBERTO RICCO

Presidente della Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux

CON

AVV. PROF. GIULIO GARUTI

Responsabile dell’Osservatorio D.lgs 231/01 dell’U.C.P.I.

AVV. VITTORIO D’ACQUARONE

Responsabile dell’Osservatorio D.lgs 231/01 dell’U.C.P.I.

SECONDO INCONTRO: 7 MAGGIO 2021, ORE 16 “QUALIFICAZIONE DEL FORNITORE E APPALTI. CRITERI DI SCELTA, VERIFICHE E TUTELE”

Watch this video on YouTube.

CON

AVV. LUCA MAZZEI

Avvocato. Socio della Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux

DOTT. VINCENZO FERRARI

C.F.O. di A.C.R. di Albertino Reggiani S.p.A.

DOTT. STEFANO LUGLI

Dottore Commercialista e Revisore Legale

TERZO INCONTRO: 14 MAGGIO 2021, ORE 16: “RICIGLAGGIO E REATI TRIBUTARI. LE NOVITA’ PER LE IMPRESE ED I PROFESSIONISTI”

httpv://www.youtube.com/watch?v=embed/lQyoAH9O8Fo

CON

AVV. LUCA PASTORELLI

Avvocato. Socio della Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux

ING. ANDREA BOZZOLI

Amministratore Delegato di HPE COXA

DOTT. FEDERICO BACCHIEGA

Dottore Commercialista e Revisore Legale

QUARTO INCONTRO: 28 MAGGIO 2021, ORE 16: “L’ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA’ DEGLI ENTI”

CON

AVV. UMBERTO ROSSI

Avvocato. Socio della Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux

AVV. MARCO GARAVOGLIA

Presidente del Centro di Diritto Penale Tributario

DOTT. CIRO SANTORIELLO

Magistrato – Procura della Repubblica di Torino

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE:

Per gli avvocati: gli eventi sono stati accreditati dall’Unione delle Camere Penali Italiane. sono stati riconosciuti 2 crediti formativi per ciascun evento.

E‘ stato chiesto l’accreditamento all’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Modena.

La partecipazione all’evento FAD in diretta streaming è possibile dalla piattaforma www.gestiolex.it previa registrazione di un proprio account da:

https://gestiolex.it/wp-login.php?action=register (al più tardi, entro un’ora dall’evento per motivi tecnici).

Si avverte che i crediti formativi saranno riconosciuti a coloro i quali parteciperanno ad almeno l’80% della durata dell’intero evento.


È inoltre possibile assistere all’evento fad, ma senza riconoscimento di crediti, dalla pagina YouTube della Camera Penale di Modena.

L’iniziativa è realizzata con il patrocinio ed il contributo del Comune di Modena e della Regione Emilia-Romagna nell’ambito del progetto regionale “Legalità e territorio 2020” coordinato dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambitodella L.R. “Testo unico per la promozione della legalità e per la valorizzazione della cittadinanza e dell’economia responsabili” del 28 ottobre 2016 n. 18 s/mi

LOCANDINA [PDF]

GIOVEDÌ 8 APRILE 2021, ORE 15.30
GESTIOLEX WEBINAR


SALUTI
Avv. Roberto Mariani
Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Modena


INTRODUCE
Avv. Roberto Ricco
Presidente della Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux


MODERA
Avv. Roberto Chiossi
Vicepresidente della Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux


PARTECIPANO
Dott. Giovanni Canzio
Primo Presidente emerito della Suprema Corte di Cassazione


Prof. Giuseppe Sartori
Professore Ordinario di neuroscienze forensi e di neuropsicologia
forense nell’Università degli Studi di Padova


Avv. Antonio Forza
Avvocato in Venezia
Professore a contratto nell’Università degli Studi di Padova


L’EVENTO È STATO ACCREDITATO DALL’UNIONE DELLE CAMERE PENALI ITALIANE. SONO STATI RICONOSCIUTI 2 CREDITI FORMATIVI.

La partecipazione all’evento fad in diretta streaming è possibile dalla piattaforma www.gestiolex.it previa registrazione di un proprio account da: https://gestiolex.it/wp-login.php?action=register (al più tardi, entro un’ora dall’evento per motivi tecnici).
Si avverte che i crediti formativi saranno riconosciuti a coloro i quali parteciperanno ad almeno l’80% della durata dell’intero evento.
È inoltre possibile assistere all’evento fad, ma senza riconoscimento di crediti, dalla pagina YouTube della Camera Penale di Modena.

LOCANDINA [PDF]

VENERDÌ 12 MARZO 2021, ORE 16

GESTIOLEX WEBINAR

SALUTI

Avv. Roberto Ricco

Presidente della Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux

MODERA

Avv. Giovanni Casara

Consigliere della Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux

PARTECIPANO

Avv. Emilia Rossi

Componente del Collegio del Garante Nazionale delle

Persone private della libertà personale

Avv. Riccardo Polidoro

Responsabile Nazionale dell’Osservatorio Carcere

dell’Unione delle Camere Penali Italiane

Avv. Elia De Caro

Presidente di Antigone Emilia-Romagna

L’EVENTO è STATO ACCREDITATO DAll’Unione delle Camere Penali Italiane.

SONO STATI RICONOSCIUTI 2 CREDITI FORMATIVI

La partecipazione all’evento fad in diretta streaming è possibile dalla piattaforma www.gestiolex.it previa registrazione di un proprio account da:

https://gestiolex.it/wp-login.php?action=register (al più tardi, entro un’ora dall’evento per motivi tecnici).

Si avverte che i crediti formativi saranno riconosciuti a coloro i quali parteciperanno ad almeno l’80% della durata dell’intero evento.

È inoltre possibile assistere all’evento fad, ma senza riconoscimento di crediti, dalla pagina YouTube della Camera penale di Modena.

LOCANDINA DEF [PDF]

E’ convocata per il giorno 15 febbraio 2020 dalle ore 10 alle ore 18 l’Assemblea Ordinaria dei soci  che si terrà online.

L’Assemblea avrà inizio con dibattito sulle mozioni e sulle candidature pervenute al quale ciascun socio potrà iscriversi a parlare.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE AL DIBATTITO:

Per partecipare al dibattito assembleare – che avrà luogo tra le ore 10 e le ore 12 – sarà sufficiente cliccare sul seguente link alla Piattaforma Zoom: https://zoom.us/j/98111948535

MODALITA’ DI VOTO:

Le operazioni di voto avranno inizio al termine della discussione e sarà possibile votare dalle ore 12 alle ore 18.

Ciascun avente diritto all’elettorato attivo riceverà entro sabato 13 febbraio un messaggio email dalla piattaforma Eligo con le credenziali di accesso (User e Psw) ed il link di accesso al voto.

I delegati al voto sono pregati di voler cortesemente inviare entro venerdì 12 febbraio all’indirizzo di posta elettronica assemblea@camerapenaledimodena.it la delega al voto, ciò onde consentire il corretto e tempestivo caricamento sul portale Eligo.

Si ricorda che Eligo è un servizio gestito dalla società Idtech srl, il voto resterà segreto e i dati personali saranno trattati dalla piattaforma secondo la normativa vigente.

 

RIEPILOGO DELLE CANDIDATURE (in ordine di presentazione):

 

ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA ASSEMBLEA:

1. Avv. Raffaella Guernieri

 

ELEZIONE DEL PRESIDENTE E DELLA GIUNTA:

1. “UNIONE E PARTECIPAZIONE” (PROGRAMMA -PDF )
Avv. Roberto Ricco (candidato presidente)
Avv. Roberto Chiossi (candidato vicepresidente)
Avv. Nicoletta Cavani (candidato segretario)
Avv. Francesco Muzzioli (candidato tesoriere)

 

2. L’AVVOCATO PENALISTA AL CENTRO – (PROGRAMMA – PDF)
Avv. Luca Andrea Brezigar (candidato presidente)
Avv. Giulio Garuti (candidato vicepresidente)
Avv. Enrico Fontana (candidato segretario)
Avv. Roberto Ghini (candidato tesoriere)

 

ELEZIONE DI N. 3 COMPONENTI DEL CONSIGLIO DIRETTIVO:

1. Avv. Sara Pavone
2. Avv. Giovanni Casara
3. Avv. Barbara Righini
4. Avv. Tiziano Panini
5. Avv. Graziano Martino
6. Avv. Massimo Fiorillo
7. Avv. Cecilia Lancellotti

 

In occasione dell’uscita del libro “Il Sistema” (Rizzoli) di A. Sallusti e L. Palamara

VENERDÌ 5 FEBBRAIO 2021, ORE 15

GESTIOLEX WEBINAR

MODERA

Avv. Roberto Ricco

Segretario della Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux

PARTECIPANO

Dott. Luca Palamara

Prof. Giorgio Spangher

Professore emerito di Diritto Processuale Penale

presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

Avv. Valerio Spigarelli

già Presidente dell’Unione delle Camere Penali Italiane

CONCLUDE

Avv. Guido Sola

Presidente della Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux

 

E’ in corso l’accreditamento da parte del CNF

La partecipazione all’evento FAD in diretta streaming è possibile dalla piattaforma www.gestiolex.it previa registrazione di un proprio account da:

https://gestiolex.it/wp-login.php?action=register (al più tardi, entro un’ora dall’evento per motivi tecnici).

Si avverte che i crediti formativi saranno riconosciuti a coloro i quali parteciperanno ad almeno l’80% della durata dell’intero evento.

È inoltre possibile assistere all’evento FAD, ma senza riconoscimento di crediti, dalla pagina YouTube della Camera penale di Modena.

www.camerapenaledimodena.it

I responsabili delle Scuole territoriali delle Camere Penali di Modena, Reggio Emilia e Parma hanno stabilito di rinviare la pubblicazione del bando e del programma del Corso Biennale di formazione tecnica e deontologica dell’Avvocato penalista (abilitante all’iscrizione nell’elenco nazionale dei difensori d’ufficio) da svolgersi nel Biennio 2021-2023.

Per evidenti ragioni connesse alla evoluzione della pandemia si è infatti stabilito di iniziare le lezioni al termine della prossima estate, con l’auspicio che si possano tenere in presenza.

Allegato [PDF]