Per la prima volta nella storia un Presidente del Tribunale di Modena ha negato un’aula all’assemblea della Camera Penale.

Tale precedente, proprio per la sua “storicità” e profonda gravità, è stato puntualmente ripreso dai quotidiani locali, “Gazzetta di Modena” (a sinistra) e “Il resto del Carlino” (sotto), che ne hanno dato assoluto risalto.

Di seguito gli articoli pubblicati sui due quotidiani.

 

E’ convocata per il giorno 18 febbraio 2019 dalle ore 10 alle ore 18 l’Assemblea Ordinaria dei soci  presso la Casa del Professionista a Modena, in Piazzale Boschetti n. 8.

L’Assemblea avrà inizio con un esauriente dibattito sulle mozioni e sulle candidature pervenute al quale ciascun socio potrà iscriversi a parlare.

Le operazioni di voto avranno inizio al termine della discussione e sarà possibile votare sino alle ore 18.

 

Riepilogo delle candidature (in ordine di presentazione):

 

ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA ASSEMBLEA:

1. Avv. Graziano Martino

 

2. Avv. Alberto Fidani

 

ELEZIONE DEL PRESIDENTE E DELLA GIUNTA:

1.
Avv. Guido Sola (candidato presidente)
Avv. Nicoletta Cavani (candidato vicepresidente)
Avv. Roberto Ricco (candidato segretario)
Avv. Gianpaolo Ronsisvalle (candidato tesoriere)

 

2.
Avv. Andrea Mattioli (candidato presidente)
Avv. Roberto Ghini (candidato vicepresidente)
Avv. Massimo Vellani (candidato segretario)
Avv. Maria Cecilia Ferraresi (candidato tesoriere)

 

ELEZIONE DI N. 3 COMPONENTI DEL CONSIGLIO DIRETTIVO:

1. Avv. Giuseppe Calaresu
2. Avv. Silvia Silvestri
3. Avv. Sara Pavone
4. Avv. Sara Melotti
5. Avv. Alessia Gonzo
6. Avv. Domenico Ippolito
7. Avv. Erika Zinani

Di seguito, copia della delibera mediante la quale l’Assemblea degli iscritti ha deliberato in data odierna la proroga dello stato d’agitazione degli avvocati penalisti del circondario del tribunale di Modena in relazione alle inaccettabili condizioni proprie della cancelleria del locale tribunale.

Nel corso dell’assemblea – che si è svolta, purtroppo, per la prima volta fuori dai locali del Tribunale – gli iscritti hanno deciso di riconvocarsi a breve per valutare l’eventuale adozione di modalità di protesta di maggiore intensità, rilevando altresì la gravità della mancata concessione delle aule del Tribunale per lo svolgimento della propria assemblea nonché la modalità improntata alla chiusura al confronto con la avvocatura da parte della presidenza.

L’anzidetta delibera è stata testé notificata a tutti gli organi indicati in calce alla stessa.

Scarica la delibera (PDF)

Di seguito, copia della delibera mediante la quale il consiglio direttivo ha
deliberato in data odierna lo stato d’agitazione degli avvocati
penalisti del circondario del tribunale di Modena in relazione alle
inaccettabili condizioni proprie della cancelleria del locale tribunale.

L’anzidetta delibera è stata testé notificata a tutti gli organi
indicati in calce alla stessa.