Venerdì 18 maggio i Penalisti modenesi saranno impegnati nella tavola rotonda con la quale si concluderà il progetto nato dal protocollo di intesa tra Ministero dell’Istruzione e Unione delle Camere Penali Italiane. Iniziativa realizzata in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Modena e patrocinata dal Comune di Modena.

L’Osservatorio “MIUR – Progetto Camere Penali nelle scuole” della Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux nel corso dell’anno scolastico 2017/2018 ha proposto ad un migliaio di studenti delle Scuole Secondarie di Secondo grado della Provincia di Modena un progetto nato dal protocollo d’intesa tra l’Unione delle Camere Penali Italiane e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca denominato “Agevolare la conoscenza degli studenti sulla conformazione del sistema Costituzionale”.
Proprio nell’ambito di tale progetto, i penalisti modenesi hanno vestito i panni dei formatori, tenendo incontri con gli studenti di 48 classi di vari istituti modenesi per sensibilizzarli ai principi fondamentali dell’ordinamento giuridico, garantendo una informazione giuridica neutra, chiara e tale da raggiungere tutti i giovani studenti concentrandosi, in particolare, sulla promozione della conoscenza, della diffusione, della concreta realizzazione e della tutela dei valori fondamentali del diritto penale e del giusto processo.

A conclusione di tale percorso, la nostra Camera Penale ha deciso di organizzare un incontro che vedrà protagonisti proprio gli studenti e le studentesse di alcune Scuole Superiori della provincia di di Modena che saranno coinvolti circa un tema di assoluta attualità.
Si tratta di una tavola rotonda dal titolo “Bullismo e cyberbullismo: la parola ai ragazzi”, che avrà luogo venerdì 18 maggio 2018 dalle ore 9 alle ore 13 presso l’aula magna del Liceo Classico e Linguistico L.A. Muratori-San Carlo di Modena, progettata sulla scorta del Bando per l’assegnazione di tre borse di studio intitolate alla memoria dell’Avv. Marco Favini, indetto dalla Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux.
L’iniziativa metterà al centro proprio la visione che i ragazzi e le ragazze hanno di questo grave fenomeno e prenderà spunto dalle modalità con cui hanno deciso di trasporlo negli elaborati in concorso.
Parteciperanno il Dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale Dott.ssa Silvia Menabue e l’Assessore del Comune di Modena Gianpietro Cavazza, oltre a diversi esperti tra cui il già noto al mondo dei giovani, Pablo Trincia autore e conduttore della trasmissione di Rai2 “Mai più bullismo”, nonché esperte in psicologia, psicoterapia e consulenti giudiziarie quali le Dottoresse Chiara Brillanti e Brandolese Carla. Non verranno trascurati i profili giuridici della problematica del bullismo di cui si occuperanno gli Avvocati componenti dell’Osservatorio Scuola della Camera Penale di Modena Barbara Righini, Silvia Silvestri, Nicoletta Cavani e Massimo Fiorillo.

Per l’organizzazione dell’iniziativa, patrocinata dal Comune di Modena, è stato fondamentale l’apporto e la disponibilità manifestati in primis dall’Ufficio Scolastico Provinciale di Modena, nonché dei Dirigenti e dei singoli professori referenti appartenenti alle Scuole Superiori che hanno partecipato. Si tratta degli Istituti Superiori di Modena Liceo Classico e Linguistico “L.A. Muratori – San Carlo” (classi 3°A e 3° DL); Liceo Scientifico “A. Tassoni” (classe 3°D); Liceo delle Scienze Umane “C. Sigonio” (classe 3°G); Istituto Professionale Grafico – Indirizzo Fotografia “A.Venturi” (classi 1°M, 1°N, 1°Q). Nonché di alcune altre Scuole Superiori di Carpi: l’Istituto Tecnico Commerciale “A.Meucci “(classe 4°A), il Professionale S.C.T “C Cattaneo-ITCS Meucci di Carpi” (classe 4°R), Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato – Indirizzo Abbigliamento e Moda “G. Vallauri” (classe 4°D).

LA STAMPA è INVITATA A PARTECIPARE ALL’INIZIATIVA.

Modena, lì 15 maggio 2018

L’Osservatorio “MIUR – Progetto Camere Penali nelle scuole” della Camera Penale di Modena Carl’Alberto Perroux